Archivio mensile:ottobre 2017

Guida pratica per avere successo nel festival senza passare dalla biglietteria

successo nel festival
Semplice e facile passi per diventare un’icona della scena festivalera
Così come il film, o almeno la penso così. Sono stati in grado di vedere alcuni nastri in film club di alimentazione, in parte volendo non link per il ragazzo o la ragazza con la maglietta del Che, i capelli blu e un tatuaggio di “non uno di meno”. Si gettò Godard, Fellini, Tarkovski, Ozu, Antonioni, e Bresson. Non si capisce più e si sonno in più, ma tra i discorsi ascoltato captaste informazioni sufficienti per essere in grado di fingere di conoscere l’argomento.

Hai terminato la scuola, la band post-rock non ha un lavoro e la possibilità di lavorare nell’azienda di famiglia, non si desidera. Il tuo libro di poesie appena comprato i tuoi cugini e la compagnia teatrale in cui si correva. Cosa fare ora?
Per fortuna, c’è il mondo del cinema, sì, che si acercaste solo per alimentare il vostro ego e la vostra aria di intellettualità. Si conoscono alcuni dettagli tecnici, ma, in generale, si sta ancora perso in questione. Non c’è nulla che non si hanno; il cinema è una zona molto fertile, per qualsiasi individuo, con poco da dire e molto da vantarsi. In particolare, il circuito dei festival del cinema, dove i nastri “bella e istruita” (traduzione: noioso e pretenzioso) sono quelli che contano.

Assicurati che il tuo film sia entusiasmante

entusiasmante
Naturalmente, come avete appreso come un “bluffear” a questo punto, e che è la questione di intellettualismo richiede un alto grado di posa e di emulazione. Se non avete qualcosa di importante da dire a loro, tu farai credere che il film di dire qualcosa. Potrai ricevere dei premi, la fama e anche benefici economici per produrre più nastri nuda, ma vestita con un filo invisibile, la magia, e il vostro compito sarà quello di vendere che la linea per i creduloni e facile da impressionare.

Sai già cosa vuoi fare, ora avete bisogno di strumenti e di un piano per iniziare la vostra carriera di successo come regista e art festival. Prima le cose, il denaro, anche il nastro più infame, hai bisogno almeno di un moderato bilancio. Se la vostra famiglia è benestante e sono convinto che non si sarà mai in grado di sopravvivere in un lavoro di verità è sicuro per il finanziamento di uno o più, dei tuoi progetti artistici. Anche il governo utilizza i soldi dei contribuenti per finanziare il nastro attraverso un partenariato con imcine), quindi è probabile che si dovrà iniziare con una breve e conquistare, questo, combinato con un RP il modo giusto per feste inizierà a prendere forma.Così hai già un budget, alcune brevi incoerente catturato l’attenzione della gente da parte di un festival. Hai fatto la connessione, la tua zia che ti permette di far uscire un buon biglietto di pensione e hai una squadra di incapaci e arroganti, non in modo arrogante come chiara. È il momento di fare il film, ma non hanno la minima idea di che film. Fusilarte un nastro è una facile via d’uscita, ma qualcosa fatto di pietra e una volta di più, non hanno la più pallida idea di come scrivere una trama con personaggi che sono definite e sviluppate. Una volta di più, non temere, qui sono alcune opzioni che è possibile sparare:

Storie di migranti

migranti
Uno dei temi preferiti della confraternita del cinema “d’arte” è il tema della migrazione, ma in particolare, per fingere di cura della migrazione. È perfetto per generare una simpatia ricattatore nel visualizzatore, oltre a fare riferimento a loro sentimento nazionalista più infantile. Se il nastro che dice o non qualcosa di rilevante, circa la migrazione è il meno, è quello di mostrare messicani poveri e indifesi e se è possibile per qualsiasi americano tirannia. Niente di meglio che sfruttare la paranoia xenofobo con l’arrivo di Briscola di potere che, con più di questi nastri.

Un documentario sui membri della famiglia o persone eccentriche
Un altro treno di mame con spazio sufficiente per essere affrontati, si risparmia tempo, denaro e soprattutto di sforzo. Questo ragazzo è improbabile che il resto della vostra famiglia evita, che vive da sola e ricordi che può o non può essere stato inventato. Che era un soldato dell’esercito di Zapata, che era un agente infiltrato movimenti studenteschi per il PRI, che ha incontrato Frida. Basta accendere la fotocamera e di lasciare a lui di abitare con i loro deliri. Se non si dispone di uno zio, per i vagabondi per le strade, solo bruciare, e sostiene che fanno un “social studio sull’abbandono nelle grandi città del nostro paese”.

Festival del cinema dei Diritti Umani

festival del cinema
Organizzare nel paese un festival per i Diritti Umani al di là del semplice fatto di essere un festival di film.Grandi eventi sociali per la sua dimensione, il carattere e la profondità di esercitare un’influenza diretta sulla produzione di coscienza dei propri membri, e in cui più si riflette tutto questo, in ambito culturale, in cui artisti, scrittori e creatori di media audiovisivi incarna le loro impressioni sul progetto. A livello universale il tema dei diritti umani rimane uno dei più critici nell’attuale momento, e il mezzo cinematografico è anche una delle opzioni di copertura assicurativa maggiore di esprimere le sue infinite sfaccettature. Così innumerevoli produttori e registi facendo eco a questo problema, manifestano i loro punti di vista direttamente attraverso il mondo delle immagini in movimento.

Film sulla situazione socio-politica

Film sulla situazione socio-politica

In Colombia, per fortuna, ci sono anche molti più film che si pensa al particolare, anche se la sua visibilità e la conoscenza non corrispondono con la necessità della sua diffusione, ancora di più, con le caratteristiche situazione socio-politica della nostra società e la permanente violazione e la violazione e il disprezzo dei diritti umani elementari. Produzioni che, generalmente, la mancanza di spazi in cui progetto e ‘ noto, che è a dire, il vecchio problema di distribuzione e mostra che sia affligge il colombiano film in generale.
Quindi, c’è un festival del cinema per i diritti umani è qualcosa di degno di evidenziare, e prima che tutto ciò che merita il sostegno di vari enti e degli organismi, al fine di rafforzare un evento di questo tipo, come anche per la loro promozione e la conoscenza. Un festival che nasce dallo stesso bisogno di sapere ciò che è fatto in particolare in diverse parti del mondo e del nostro paese, che è il minimo che si diffonde per i posti di lavoro dei nostri connazionali. “Una finestra per la diffusione di opere audiovisive di registi, produttori e registi che affrontare questo argomento non hanno notevole capacità di distribuzione e di proiezione del suo lavoro”, nelle parole degli organizzatori.

Il tema in quanto tale, e inquadrata nell’già molto ricca storia del cinema mondiale, è parte di un più ampio spartiacque chiamato “cinema sociale e politico” con più film di quanto si pensi, risalente alla loro piccola artistico inizi fino all’immenso flusso di oggi, passando attraverso molti film classici della universal e tra cui un intero flusso di tanta fama e una fonte di ispirazione: il neorealismo italiano. Questo cinema sociale e politico, per sua natura, la negazione di un film pieno di evasione e di alienazione, non è sempre di natura commerciale, anche se ci sono molti registi che, titolari di alcune sensibilità e impegno per la loro realtà sociale, e di decidere di lavorare per illustrare e mostrare in proporzioni diverse sfumature di una situazione di ingiustizia, iniquità e dell’ingiustizia. Come si spiega che queste realizzazioni di solito non hanno i mezzi e canali normali per la sua esposizione, e così, festival di questa natura vengono convertiti in un unico spazio, in modo che possano mostrare il loro lavoro, di solito è sempre pieno di valore e film, tutti di grande valore civico, innalzando la sua voce di protesta. Ciò spiega anche l’importanza di un festival come questo.

Diritti Umani

 Diritti Umani
Organizzare nel paese un festival per i Diritti Umani al di là del semplice fatto di essere un festival di film. L’unica situazione del paese in un lungo, lungo, lungo conflitto armato, indipendente, di essere sul punto di raggiungere un cessate il fuoco, porta a molte, molte, molte situazioni di violazioni dei diritti umani fondamentali, che sono un vero e correlare in modo molto ricca e variegata produzione di film, che, a sua volta, la stragrande maggioranza non sa nemmeno. In queste condizioni e con questo è già sufficiente per costruire una grande festa all’argomento. Fortunatamente, i suoi organizzatori punto di essere parte del concerto internazionale, oggi non è possibile altrimenti, e quindi invitare un link a una grande quantità di lavoro in particolare, visto da diverse culture, i concetti e le idee, che offre insieme un Festival che mette in mostra, progetti, e si discute di un fatto che colpisce l’umanità del secolo corrente.

TOP 4: FILM FESTIVAL

Film festival sono, come dice il nome, di vacanza. Sono celebrazioni dell’industria cinematografica in cui un’organizzazione o un gruppo di persone decide di visualizzare una serie di film in uno o più teatri, in modo che si può dare a conoscere le nuove produzioni di autori affermati, nuovi autori, e, nella maggior parte dei casi, i film che non hanno ottenuto la distribuzione. Tuttavia, durante la loro storia, i festival del cinema sono evoluti e sono diventati più di celebrazioni, vetrine, scenari di business e, in molti casi importanti e contestata.

Vi presentiamo la nostra Top 4 dei migliori film festival in tutto il mondo.

Berlino(Germania)

berlino
Festival del cinema di Berlino, è il primo dei tre grandi festival internazionali, anche se è il meno glamour di loro. A differenza del festival di Cannes e Venezia, Berlino si è concentrata sulle produzioni di basso profilo, dando spazio al cinema indipendente e ai nuovi autori di tutto il mondo. Anche con questo approccio, il festival di Berlino, inoltre, conta con la partecipazione di alcuni dei più grandi registi di tutto il mondo. Queste caratteristiche hanno permesso a film come il peruviano “nido vuoto” e il libanese “Miele” sono dello stesso livello di produzioni di maggior profilo come “la città incantata” di Hayao MIyasaki, e “Una Separazione” di Asghar Farhadi.

Toronto(Canada)

toronto
Noto nei suoi inizi, come il “festival dei festival”, il Festival Internazionale del Cinema di Toronto, è oggi uno dei più grandi e più importanti del mondo. Ogni anno questo festival porta alle produzioni più importanti del circuito internazionale, tra i quali sono quei film che hanno partecipato al festival di Cannes, Venezia e Berlino. Tuttavia, a Toronto, a differenza di quel trio, è possibile partecipare a tutto il pubblico per la presentazione di film e ogni anno ci aspettiamo quasi 500.000 partecipanti. Inoltre, a differenza di altre feste tradizionali, Toronto non è ufficiale in concorso e il premio più prestigioso è votato dal pubblico, quindi l’atmosfera è più tranquilla e meno competitivo rispetto ad altri festival. D’altra parte, Toronto è diventata anche la piattaforma preferita di Hollywood per lanciare le loro produzioni, e sul trampolino ideale per i film che sono in cerca di successo nella stagione dei premi a fine anno. Film come “American Beauty” e “Silver Linings Playbook” sono venuti fuori Toronto diretta dell’academy awards.

Venezia(Italia)

venezia
Il Festival Internazionale del Cinema di Venezia è l’ultimo dei tre principali festival di tutto il mondo, e il più antico di tutti. Creata nel 1932 come parte della Biennale di Venezia, questa festa è diventata una delle più importanti vetrine del cinema internazionale. Nel corso della sua storia, questo festival ha servito come il gateway per l’occidente di molte produzioni in asia e per molti intenditori la vittoria di “Rashamon” nel 1952 e “Aparajito” nel 1956, ha sollevato il profilo di cinema giapponese e indiana, rispettivamente. D’altra parte, questo festival ha anche servito come punto di partenza per numerose produzioni con aspirazioni di apparizione nella stagione dei premi del cinema, con film come “i segreti di Brokeback Mountain”, “The Wrestler” e “Il Maestro”, anche per ottenere una nomination agli Oscar.

Cannes(Francia)

cannes
Il padre di tutti i festival. Si tratta di un segreto che ogni anno i film presentati e rifiutato da Cannes sono proiettati in altri festival. Il Cannes film festival, che si terrà dal 1946, si è lentamente diventato il più grande esponente del mondo del cinema, con un’adeguata dose di glamour, l’esposizione di mezzi, film autore e proiezione internazionale. Ogni anno a Cannes riunisce non solo i registi dei film in concorso nelle sezioni Concorso, un certain Regard o Amministrazione Quindicina di giorni, ma anche persone provenienti da tutto il mondo cercando di trovare i distributori e gli acquirenti per i loro film. Negli ultimi anni, il festival di Cannes, ha preso un insolito vigore, ed è diventato l’obbligazione di riferimento per i cinefili che sono alla ricerca per i più esclusivi del mondo del cinema. Solo quest’anno, a Cannes è stato testimone di uno dei più acclamati lms degli ultimi tempi, “il Blu è il Colore più caldo”, oltre a nuove produzioni di autori emergenti come Asghar Farhadi e altri affermati come i fratelli Coen. Negli anni passati, film del calibro di “L’Albero della Vita”, “Amour”, “L’Artista” e “Melancholia” sono nato a Cannes, per il dopo si attraversa confini e diventare un punto di riferimento nel cinema di tutto il pianeta. Cannes è diventato il nido in cui essi vengono a nidificare autori come Pedro Almodóvar, Lars von Trier e Roman Polanski. Per tutto questo, Cannes, festival #1 in tutto il mondo.